Main Page Sitemap

Casa internazionale delle donne chiusa o no


Da parte del la piu troia di tutte consorzio, dunque, nessun passo indietro, anzi: "Come lei sa, sono più di 100.000 le firme a sostegno di un appello per una soluzione condivisa del prostitute roma annunci contenzioso sulla Casa delle donne, e sono tante anche le voci di artiste, scrittrici, cantanti, musiciste, docenti.
Continua il ragazze escort a salerno confronto-scontro tra il direttivo della Casa Internazionale delle Donne e la sindaca Virginia Raggi.La Casa Internazionale delle donne di Roma non è al sicuro.Casa Internazionale delle Donne, lex complesso del Buon Pastore a via della Lungara.Roma Capitale, dei servizi per il sociale e per le pari opportunità; e il coinvolgimento delle realtà associative mediante lemanazione di appositi bandi.Un luogo storico, il riferimento di oltre.000 donne che la visitano ogni anno e delle numerose associazioni che la fanno vivere, il punto di incontro, confronto culturale e politico, di crescita personale e professionale, l'archivio del femminismo, la sede di tante battaglie delle donne.
Per la sindaca «il contenuto della mozione votata in aula dai consiglieri M5S è stato strumentalmente capovolto per far passare la tesi contraria».
L'assessore al Patrimonio si è impegnata a non effettuare alcuna azione di sgombero e dobbiamo crederlo».




L'assenza di ogni riscontro ci fa pensare che non si voglia rispondere e si voglia far morire la Casa per inedia.Serena Dandini, Carlotta Cerquetti, Chiara Civello, Francesca Comencini, Maria Rosa Cutrufelli, Elena Giannini Belotti, Chiara Gamberale, Emanuela Giordano, Loredana Lipperini, Dacia Maraini, Francesca Marciano, Michela Murgia, Grazia Scuccimarra, Tosca, Jasmine Trinca).«Questa amministrazione non intende chiudere la Casa delle Donne né intende procedere allo sgombero -scrive la sindaca di Roma Virginia Raggi su Facebook - Cosa vogliamo fare?Il Comune poi, prosegue la presidente, ha già a disposizione il secondo piano dello stabile del Buon Pastore: peccato sia chiuso e inutilizzato.Abbiamo presentato alle assessore, al consiglio e a chiunque abbia chiesto una memoria in cui proponiamo la rateizzazione del debito e soprattutto la riconsiderazione della sua entità: abbiamo infatti prodotto documenti che dimostrano che i nostri crediti di manutenzione e non solo superano la metà.Nel pomeriggio il direttivo della CID è stato ricevuto dal presidente dellassemblea capitolina, il 5 Stelle.«Tale tema, tuttavia, non può e non deve interferire con le finalità del progetto che deve essere sviluppato sulla Casa e sarà giustamente oggetto di valutazioni separate conclude al sindaca.Questo l'incipit della nota ufficiale.
Noi certo dal Buon Pastore non ce ne andiamo e continuiamo il nostro impegno con le donne e per la città, si conclude il comunicato.
Con lapprovazione della mozione Guerrini, abbiamo visto che, di fronte alle questioni delle donne, per questa amministrazione la democrazia non esiste più.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap