Main Page Sitemap

La piu troia di tutte




la piu troia di tutte

E ho chiesto un maschio gode quando scopa?
Ora è diventato relativo.Il rettore diceva sempre che la chat cerca donne professoressa Elena di Troia era brava ma furba.Già, proprio una bella merda.Sono morta, ma so ancora che cosa vuol dire essere crudele, grazie mille.Sarebbe carino smettere di giudicare le altre donne in base alla loro vita sessuale.Per tutta la vita ho cercato di non farmi sorpassare dagli uomini, di mostrarmi più brava di loro, più furba di loro, di sfruttare le loro debolezze e i loro capezzoli a mio vantaggio.Ed io gli ho detto che non sarei più andata via.Quello povero e con i genitori poveri e bigotti.
E molta rabbia, a dirla tutta.
Una sera sono tornata a casa e ho lasciato Dimitri.

clienti di prostitute />


Lui mi ha guardata con disprezzo.Vedovo da poco, Mascetti a malincuore si stabilisce nella casa di riposo Villa Serena, dove fa amicizia con Valeria, compagna del ricovero.Cè solo una cosa che mi rattrista: ad attribuirmi questo appellativo è stata una donna.E lì che mi sono sentita veramente abbandonata.Mi hanno chiamata puttana perché mi è piaciuto quello che non avrebbe mai dovuto piacermi.Li guardavo tutti in fila, al primo banco, alti un metro e novanta, con le braccia grandi e le palle piene.Vi chiedo di ricordarlo, la prossima volta che vi viene in mente un giudizio affrettato.Io mi ricordo ancora quelle mani strette, i colpi serrati, il caldo, lodore, lo rifarei senza problemi, perché certe volte lintesa scatta in un momento e di lui non so cosa mi ha colpito, forse la voce, forse.E se ne avevo voglia non ho capito perché mai avrei dovuto rifiutare.Di quelle che si fanno lamante.Per la mia amica sono ancora quella che avrebbe avuto un trauma da piccola ché altrimenti sarei lì a fare la sentimentale con qualcuno.




[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap