Main Page Sitemap

Puttane a desio




puttane a desio

Mi sono trascinato fino a sotto la tele.
Quando non sappiamo cosa fare andiamo l ì a guardare gli altri che non sanno che cristone fare e vanno alla Iper a vedere gli stereo da 280 000 lire (senza il compact).Su, era tutto stereo e cassette, cassette di gruppi italiani anni Ottanta che chiunque si è dimenticato, grup-pi da discoteca da 9500 con la bandana colorata in omaggio, e televisori.Ho trovato un Berlusconi dai toni inediti, calibrati, da premier, proprio ora che premier non è più, e portato più al ragionamento che alle battute.Hai visto che macchina da teroni, quella Visa?Io mi siedo e faccio su una canna dietro l'altra.E si vedono tre pirla che strisciano per terra in un parco e aprono una Skoda dove dentro ci sono due tipe con i peli sotto le ascelle che lesbicano un po' e i tre pirla le violentano con la voce del professore bestiale che.Il portapacchi di quell'auto nel ritorno a Milano dal tormentoso tragitto sulla via Emilia, era talmente pieno di roba da mangiare, acquistata nel dogma secondo il quale a Modena tutto era più buono e costava meno, da temere un'ispezione ai caselli dei Dazio, che ancora.Come un samurai prima di cominciare la tremenda battaglia.La Folla di Mainate è vicino a Varese.La luce azzurrina della televisione era come quando un eroe taglia la savana con l'accetta, piano piano si faceva strada verso di noi quel cazzo tutto massacrato della parte finale della cassetta II mondo dell'amore.Si sedette per terra e incominci ó a tagliarsi un po' la mano, dalle dita al paimo e poi ancora.Al ritorno passava dalla Rai, per la quale scriveva testi di sketch e copioni per i programmi radiofonici di giovani attori affamati come Dario Fo e poi per i primi varietà televisivi per adulti o per la tv dei Ragazzi, con personaggi come.Con te, amore mio.Era un budino di sanguone.Anche io e Sergio abbiamo deciso di tagliarci i cazzi, per ridere un po' la sera.
Era il segnale che, almeno per la nostra famiglia, il dopoguerra era finito e si spalancavano davanti a noi, come davanti a milioni di italiani, le praterie vergini di un mondo sconosciuto chiamato "benessere".




T à tta tara tatt à tat à tta.Login, contattami, mi trovi anche.Appena arrivati le chat potté et les trois petit diablos a casa abbiamo messo la cassetta nel video, senza neanche attaccarci sopra l'etichettina gialla con il titolo II mondo dell'amore, cos ì la cassetta rimaneva I ì anonima misteriosa, ogni volta per sapere co-sa c'era dentro dovevi provaria.Il primo da donna.Sergio mi ha seguito, con in mano le calze da 8500 e la bilancia, che aveva appena comperato,.Sergio aveva intuito perfettamente come andavano le cose, come dovevano andare quella sera.Sergio prende a girare in tondo per la stanza, sembra Prince pirla, è l ì con il coso in mano, al buio, e grida: - T à tta tara tatt à tat à tta!Tutti saltano e gridano: - OK il prezzo è giusto.Eh, all'inizio del film II mondo dell'amore c' è uno che guarda con il cannocchiale gente che va a puttane, parla con le puttane.Infine, i pirla trascinano fuori una delle due lesbicone insanguinata dai cartoni che le hanno rollato in faccia e l'ammazzano sulla ghiaia dopo averle estratto una tetta.Sergio, nel frattempo, è tornato in cucina per pren-dere un altro coltello (a causa del motivo che quello che aveva preso prima, ora glielo avevo preso io).




[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap