Main Page Sitemap

Rissa tra prostitute


Una delle due prostitute è stata trasportata all'ospedale Città di Brescia, medicata per fendi trois jours contusioni varie e giudicate guaribili in pochi giorni.
Dai pochi frame si percepisce come la situazione sia stata controllata dai passanti, intenti a cerco donna di pulizie dividere le due litiganti.Gli agenti sono ora sulle tracce della coppia.Lei stessa ha raccontato ai poliziotti che a picchiarla erano state due prostitute e l'ipotesi più probabile è che la rissa sia nata perché la vittima aveva "invaso" lo spazio "riservato" alle altre due donne.Lultimo episodio degno di nota si è verificato nelle scorse ore a Darfo, in Valcamonica.La prostituzione nigeriana, lo ricordiamo, è tra le più problematiche perché molto spesso le donne sono costrette a vendersi per strada con il ricatto dei documenti trattenuti dai protettori o addirittura con minacce legate a riti tribali.Ma la polizia non arriva mai?» si domanda Robert Desnos.Stando a una prima ricostruzione, le due donne se le sarebbero date di santa ragione per questioni di spazi: una delle due vantava dei diritti di "esclusiva" per l'ambita zona in cui "battere" e avrebbe cercato di allontanare la rivale.Centro - Nel mondo dei social coppie di valute più scambiate e dellinformazione in tempo reale, capita spesso e volentieri che siano i cittadini a svolgere il compito di reporter.In due l'hanno "avvisata" e minacciata.Così è accaduto a un genovese che, passando per le vie dei vicoli, ha ripreso un alterco tra due donne.Pestaggio tra prostitute, per questioni di territorio, nella tarda serata di martedì a Rezzato.Basta infatti un semplice smartphone per diventare cameraman improvvisato.Una rissa in piena regola, quella avvenuta nel parcheggio del distributore Q8 di via Padana Superiore.Entrambe sono state inviate dai carabinieri a sporgere querela.




Correlati, comments comments, articolo precedente su Brescia, amministrative, con Quarena cè anche Riprendiamoci Gussago.Lo scontro tra le due è velocemente diventato fisico, ma oltre ai calci e pugni è anche spuntato un coltello, che ha ferito leggermente una donna.Una denuncia virtuale, che raccoglie il malcontento di alcuni commercianti e cittadini che si trovano, mal volentieri, al centro di episodi di questo tipo.Prostitute nigeriane, il fenomeno della prostituzione su strada continua a dare grattacapi alle amministrazioni comunali bresciane, che rispondono spesso con controlli a tappeto e ordinanze di dubbio valore legale.Prossimo articolo su Brescia, gardaland, salta la corrente: turisti bloccati sulle montagne russe.Una donna di cinquantasette anni, italiana, ha raccontato di essere stata aggredita poco dopo.30 di giovedì sera in piazza Carlo Stuparich a Milano.Poi, senza farsi troppi problemi, l'hanno spinta a terra e pestata.Le due l'avrebbero buttata a terra e colpita con calci e pugni al volto, tanto che la 57enne - soccorsa da un'ambulanza del 118 - è finita all'ospedale San Carlo in codice giallo con ferite e traumi alla testa.Sono stati proprio gli agenti della Locale a chiamare il 112, poco prima della mezzanotte: sul posto si sono precipitate ambulanze e carabinieri.«Oggi davanti a casa mia, rissa tra prostitute colombiane per lo spaccio» denuncia lutente su Twitter.


[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap